Con il decreto-legge 6 agosto 2021, n. 111, il Governo ha adottato nuove disposizioni in vista dell’avvio del prossimo anno accademico alla luce del nuovo contesto del quadro epidemiologico e dell’andamento del piano vaccinale. Il decreto-legge stabilisce che, nell’anno accademico 2021/2022, le attività̀ didattiche e curriculari delle università̀ sono svolte prioritariamente in presenza e che, a decorrere dal 1° settembre 2021, il personale universitario (docenti, tecnici, amministrativi e altro personale comunque denominato) e gli studenti universitari devono possedere e sono tenuti ad esibire la certificazione verde COVID-19. Per il personale che non possiede o non esibisce tale certificazione è prevista la sanzione della sospensione dal servizio con privazione della retribuzione. La certificazione verde degli studenti è verificata a campione con modalità̀ stabilite dalle università.  Il decreto-legge stabilisce quanto segue:

1) dal 1° settembre 2021 e fino al 31 dicembre 2021 tutto il personale universitario, nonché́ gli studenti universitari, devono possedere e sono tenuti ad esibire la certificazione verde COVID- 19 (Green Pass); per personale universitario si intende il personale docente (professori e docenti a contratto), il personale tecnico ed amministrativo, e tutto il rimanente personale comunque denominato (collaboratori coordinati e continuativi, nonché́ il personale delle società̀ esterne che svolge attività̀ stabile all’interno dell’Accademia).

2)  il mancato rispetto delle disposizioni di cui al precedente punto da parte di tutto il personale universitario è considerato assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non è dovuta la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato.

3)  l’obbligo del possesso della certificazione verde COVID–19 non si applica ai soggetti esentati dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.

4) Fino al 15 Ottobre 2021 I residenti della Repubblica di San Marino che hanno completato il percorso vaccinale con il vaccino Sputnik possono esibire il certificato di avvenuta vaccinazione di San Marino, in attesa di ricevere ulteriori indicazioni da parte del Governo italiano.

Fino al 30 settembre 2021, possono essere utilizzate le certificazioni di esenzione in formato cartaceo rilasciate, a titolo gratuito, dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi sanitari regionali o dai medici di medicina generale o pediatri di libera scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti- Covid-19

Circa le modalità di verifica per il personale universitario si provvederà a fornire successivamente informazioni tenuto conto di ulteriori atti della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Si invita pertanto il personale in indirizzo a verificare la rispondenza a quanto previsto dalla norma sopra riportata e ad attivarsi per l’ottenimento di valida certificazione verde COVID-19 qualora non ne foste già in possesso, seguendo le istruzioni fornite dal Governo al seguente indirizzo: https://www.dgc.gov.it/web/ .

La Direzione