Raccolta dei Concorsi riservati agli Studenti LABA di Rimini

Il Concorso di Idee 3W / Web-Webinar-Work”, che giunge nel 2022 alla sua quarta edizione, è fra le più originali ed apprezzate iniziative in Italia nell’ambito dei concorsi di idee rivolti ad accademie universitarie che si occupano di comunicazione e marketing.

Il Concorso 3W sollecita la creatività dei giovani sui temi di grande attualità nel rapporto fra mondo dell’imprenditoria e comunicazione. L’obiettivo primario del Concorso 3W è incentivare il dialogo fra mondo dell’istruzione accademico-universitaria e le imprese, in particolare quelle che operano nell’ambito 4.0 e sviluppano ricerca per l’innovazione tecnico-scientifica. Il Concorso 3W intende sviluppare la reciproca conoscenza sulla base dei percorsi creativi sui quali cimentarsi.

Il Concorso 3W rientra a pieno titolo nella sempre maggiore attenzione nell’indagare il rapporto tra cultura visuale, scienza e tecnologia. Un dialogo basato su una reciproca esigenza, che è anche un’opportunità fondamentale per il futuro: l’importanza che il mondo ingegneristico-scientifico recuperi componenti culturali e di conoscenza di carattere umanistico; viceversa, l’opportunità che il mondo accademico sia sempre più consapevole delle dinamiche che caratterizzano la ricerca tecnico-scientifica e i suoi sviluppi, fino alla applicazione pratica dello sviluppo tecnico-scientifico nell’industria e nelle imprese di servizi.

Lo stesso Concorso 3W è nato nella consapevolezza dell’importanza strategica di incentivare questo dialogo tra mondo tecnico-scientifico e mondo accademico della comunicazione visiva, chiedendo agli studenti di creare progetti concretamente applicabili nell’imprenditoria: non a caso l’idea originaria del Concorso 3W scaturisce da un’azienda che si occupa di Information Communication Technology (Phoenix Informatica) ed è stata immediatamente accolta da altre imprese a spiccata vocazione 4.0, così come da realtà che si occupano di ricerca e ricerca applicata, come il Consorzio Intellimech e Kilometro Rosso Innovation District. Riferimenti di eccellenza, costituiti da molteplici soggetti ai vertici nei loro settori industriali e di servizi alle imprese, che hanno colto subito come la creatività in ambito comunicativo non è solo “ottimizzazione” degli aspetti formali dei progetti (una “buona immagine”) ma è parte integrante della validità dei progetti stessi.

Inoltre la crescita sempre maggiore della digitalizzazione e delle dinamiche online hanno fanno emergere ancora di più la necessità di ripensare condizioni e modelli nel rapporto fra il mondo tecnico-scientifico e mondo creativo. Non è casuale che le strutture e i laboratori che sviluppano ricerca tecnico-scientifica (dalla ricerca ingegneristica riferita alla meccanica o all’informatica, fino a quella medico-farmacologica) hanno modificato in questi ultimi anni in misura significativa la loro sensibilità sia nel “come comunicare efficacemente i risultati” delle ricerche, sia nel come “tradurli in interfacce grafiche efficaci”. Vi è quindi molto lavoro potenziale da svolgere per i comunicatori: dal definire strategie comunicative, alla creazione di concept e storytelling adeguati, fino alla applicazione degli stessi negli strumenti caratterizzati dalla tecnologia (robotica, intelligenza artificiale, sistemi IoT, etc.).

Il progetto nasce durante il lockdown 2020 quando Alessandra Carini, fondatrice della galleria, decide di ospitare nella sua casa di campagna 32 artistə nei mesi di luglio e agosto per sostenerlə durante un lungo periodo di crisi. Nel 2020 e nel 2021 esce un bando rivolto ad artistə emergentə e professionistə che riceve più di 200 richieste provenienti da tutta Italia. A tuttə gli artistə selezionatə viene offerto vitto, alloggio e materiali di base e la possibilità di lavorare insieme in un ambiente lontano dallo stress cittadino a stretto contatto con la natura. Il Podere Schiavina, casa colonica di fine ‘700, con i suoi grandi spazi, è il luogo ideale per questo tipo di progetto; in questi mesi sono molte le persone che sono venute a visitare gli studi e a conoscere gli artistə durante gli eventi organizzati ogni sabato dall’Associazione Culturale XX, organizzatrice delle Residenze. Moltə anche i/le curatorə, i/le giornalistə e i/le criticə passatə dal Podere, alcunə rimastə anche per qualche giorno per poter vivere direttamente questa esperienza.

Molte le incursioni anche di altri artistə durante l’estate come Dissenso cognitivo e l’artista di fama internazionale Margherita Manzelli, che sono intervenuti nel tessuto rurale, il fotografo Yuri Catania che ha realizzato un’installazione in occasione dell’inaugurazione.

Il progetto è a cura di Alessandra Carini e Benedetta Pezzi, con la collaborazione di Nicola Montalbini e Marco Miccoli.

Equidistanze è un progetto di Magazzeno Art Gallery, organizzato da Associazione Culturale XX in compartecipazione con il Comune di Ravenna, Assessorato al Decentramento.

Per informazioni chiamare il 3313225770 o scrivere a equidistanze@magazzeno.eu

www.magazzeno.eu/residenze-artistiche

Casa Optima, gruppo multibrand numero uno, a livello mondiale, del Gelato artigianale italiano e della Pasticceria d’eccellenza, con brand leader tra cui Mec3, Modecor, Giuso e Pernigotti Maestri Gelatieri Italiani,ha scelto LABA –  Accademia di Belle Arti di Rimini come partner per lanciare un inedito concorso artistico finalizzato alla realizzazione di un’opera d’arte di 6mt x 4mt da posizionare nella sede centrale del gruppo, a San Clemente (RN).

Il concorso, il cui titolo è “Making Life Sweeter Together” è riservato agli studenti della LABA –  Accademia di Belle Arti di Rimini.

Tema dell’opera commissionata è il mondo delle Sweet Arts (gelateria, pasticceria, decorazione e beverage) attraverso la realizzazione di una immagine che possa trasmettere la gioia, la felicità, la golosità e tutte quante le emozioni legate al momento di consumo di un cono gelato, una fetta di torta o una bevanda calda o fredda. Un mondo colorato, fatto di materie prime di alta qualità, di passione, di artigianalità e di innovazione continua.

Dopo una attenta valutazione delle opere da parte di una Giuria selezionata, la premiazione avverrà entro Dicembre 2022 all’interno di un evento ufficiale presso la sede centrale di Casa Optima, durante il quale sarà svelata in anteprima l’opera vincitrice. All’autore verrà assegnato un premio in denaro del valore di 2000,00 euro, mentre gli studenti ideatori dei progetti ritenuti particolarmente interessanti dalla Giuria potranno essere selezionati per un periodo di stage retribuito presso le aziende del gruppo. A tutti i partecipanti di LABA coinvolti nel concorso, verrà infine consegnato un attestato di partecipazione.

Gli studenti interessati devono inviare entro Martedì 19 Aprile 2022 – all’indirizzo e-mail segreteria.didattica@accademia.rimini.it – il modulo di iscrizione allegato al Bando, disponibile nell’area file del Team “Making Life Sweeter Together”.


Il festival, unico nel suo genere in Puglia, intende coinvolgere attivamente artisti locali e non attraverso una serie di iniziative sul tema della follia come workshop gratuiti e una call nazionale di fotografia.

Se i folli siamo noi

Il concetto di follia travalica ambiti differenti: patologici, creativi, psichici. Spiegare quindi concretamente cosa sia la follia è un’impresa ardua sebbene moltissimi, nel corso dei secoli, si siano avventurati nel tentativo di darne una definizione. Seneca diceva Nullum magnum ingenium sine mixtura dementiae fuit, ovvero, non esiste grande genio senza un pizzico di follia. In Grecia Aristotele ipotizzò una connessione fra le menti eccezionali e un temperamento malinconico, introducendo il concetto di melanconia delluomo di genio.

In tempi recenti sono stati esposte delle tesi che hanno correlato malattia mentale e creatività anche a livello neurologico evidenziando caratteristiche analoghe tra processi psichici “creativi” epatologie mentali.

L’elenco degli artisti in bilico tra il concetto moderno di follia e genio creativo è molto lungo. Basti pensare ad Amedeo Modigliani: molti dei membri della sua famiglia soffrirono di depressione e questo disturbo non risparmiò lo stesso Amedeo. Oppure Edvard Munch preda di incubi e visioni terrificanti che influenzarono il suo stile artistico a tal punto che, parlando del suo famoso dipinto L’Urlo, lo stesso Munch commentò: “Solo un folle avrebbe potuto dipingerlo”.

L’associazione Laika ha indetto la prima edizione del Laika Photo Contest, uno strumento per chiamare i fotografi a riflettere grazie alle loro opere su questo tema molto ampio e dai contorni non facilmente definibili. Segue il regolamento con tutti i dati e le condizioni per partecipare.

Concorso per l’ideazione di una collezione di specchi o specchiere da bagno

corredati di eventuali accessori e complementi per celebrare i 60 anni di ARTELINEA.

Il concorso, indetto al fine di valorizzare il pensiero e il lavoro delle donne nel campo del design in linea con gli obiettivi dell’A.I.D.I.A, (Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti) è finalizzato all’ideazione di una “Collezione di specchi o specchiere da bagno corredati di eventuali accessori e complementi” (smart-mirror, multimediale, ingranditore, ecc.). ARTELINEA promuove il concorso dato che da 60 anni si occupa di ideare ambientazioni per lo spazio bagno in cui il legame tra architettura e luoghi della vita di tutti giorni dia vita a spazi di Comfort e ritiene essenziale per l’azienda valorizzare l’apporto delle progettiste in linea con l’obiettivo n.5 dell’Agenda ONU 2030 e in linea con l’obiettivo 6 del PNRR. Il progetto vincitore sarà utilizzato per identificare l’evento che celebra i 60 anni di ARTELINEA e per la comunicazione sul web e tramite altri canali. Il concorso è rivolto a studentesse, designer e progettiste, è gratuito ed è consentita la partecipazione in forma singola o associata. Il bando verrà pubblicizzato sul sito di www.aidia-italia.it, sui canali social e su carta stampata.

Per Informazioni e quesiti inviare una mail a
AIDIAmirrordesign@gmail.com

Segreteria organizzativa Aidia Firenze
AIDIAmirrordesign@gmail.com

AGENDA
  • 20/02/2022 apertura iscrizioni
  • 31/03/2022 (23.59 ora italiana) invio documentazione partecipazione
  • 20/04/2022: termine lavori della Giuria
  • 30/04/2022: seduta pubblica abbinamento nominativi vincitori.

La genesi del Festival “Arturo Ghergo” va ricercata nella prima metà del XX secolo, quando il fotografo marchigiano lasciava Montefano e giungeva a Roma dove, ben presto, conobbe la seduzione del cinema, delle sue luci e delle sue finzioni. In pochi anni il suo sguardo si distinse per l’ideale di bellezza e di eleganza che riusciva a comunicare sulla messa in scena o dietro le quinte di un film, dove i volti e le pose assumevano la raffinatezza del Glamour. La visione che Arturo Ghergo fece propria riuscì a diffondersi come una leggenda, perché leggeva negli animi della gente e interpretava i gusti e la cultura di un’epoca. Lo stile modernista e corposo dei suoi ritratti, unito alla sapienza del tratto pittorico di una fotografia ancora analogica e “artigianale”, esprimevano un’estetica nuova che apparteneva ad una società progredita e sofisticata, in cui la donna diveniva il simbolo di una cultura visiva tutta italiana. In questo senso, le fotografie di Arturo Ghergo hanno contribuito a modellare e a diffondere quel gusto e quello stile che ben presto avrebbero distinto la moda italiana nel mondo, a partire dai primi anni Venti.
Ed è in onore di tale sapiente contributo che il Festival di Fotografia “Arturo Ghergo” si rivolge, da un lato, ai nuovi Talenti dell’Arte fotografica (Sezione “Giovane Talento”) e, dall’altro, a noti e affermati artisti fotografi (sezione “Riconoscimento alla Carriera”). Il settore di riferimento, dunque, è quello della fotografia capace di esprimere progettualità e consapevolezza, senza volutamente soffermarsi su specifici generi professionali. Ciò che si intende premiare è senza dubbio la capacità della fotografia e dei suoi migliori e più promettenti autori di fondere la società contemporanea insieme ai valori etici ed estetici. Si vuole premiare, insomma, la capacità di vedere, di inventare e di innovare.

Denis Curti, Direttore Artistico Festival Arturo Ghergo
  • Nell’ambito della settima edizione del Premio di Fotografia Arturo Ghergo, l’Associazione Effetto Ghergo apre il Bando per partecipare alla selezione del Premio al Giovane Talento 2022.
  • Il Premio è aperto a fotografi professionisti e studenti di scuole di fotografia e d’arte, pubbliche o private, residenti in Italia, e di età inferiore ai 35 anni.
  • I lavori scelti saranno esposti nello Spazio Ghergo di Montefano, in una sala adiacente a quella con le opere del Premiato alla carriera e la Cerimonia di Premiazione avverrà Sabato 28 Maggio 2022 presso il Teatro La Rondinella di Montefano alla presenza delle istituzioni, della giuria, del curatore artistico Denis Curti, del premiato alla carriera ed ospiti illustri del mondo della fotografia e della cultura.
  • Nelle precedenti edizioni il Riconoscimento alla Carriera è stato assegnato a Ferdinando Scianna, Maurizio Galimberti, Piero Gemelli, Giovanni Gastel, Toni Thorimbert e Maria Vittoria Backhaus mentre il Premio al Giovane Talento è stato conferito a Federico Sorrentino, Alessandro Scattolini, Matteo Natalucci, Federica Mazzieri, Luna Simoncini, Monia Marchionni e Marco Gatta.
  • Per partecipare alla selezione il candidato dovrà inviare da uno a tre lavori, di massimo 30 immagini ciascuno, esprimendosi in maniera libera e senza vincolo di tema, corredati da un testo descrittivo o critico e una propria biografia con foto.
    La documentazione dovrà pervenire in formato pdf alla mail effettoghergo@gmail.com entro il 30 aprile 2022 compresa la copia della ricevuta di pagamento.
    I partecipanti potranno richiedere il modulo d’iscrizione alla mail effettoghergo@gmail.com o presso la sede dell’associazione.
  • I risultati saranno comunicati entro il giorno 10 maggio 2022.
  • La giuria, diretta dalla fotografa internazionale Cristina Ghergo e dal curatore artistico Denis Curti, sarà composta da fotografi e critici di livello internazionale.
  • Saranno a carico dell’Associazione Effetto Ghergo la stampa delle foto esposte e l’ospitalità nei due giorni della manifestazione e la promozione della mostra con stampa di un depliant di presentazione dell’autore.
  • La quota di partecipazione ammonta a € 20,00 per fotografi professionisti ed € 10,00 per studenti sotto i 20 anni ed equivale alla quota associativa per l’anno 2022, che darà diritto a vari sconti ed agevolazioni riservate ai soci ,nei vari workshop e seminari organizzati durante l’arco dell’anno.
    Il versamento potrà essere effettuato nelle seguenti modalità:
    Bonifico Bancario intestato a:
    Associazione Effetto Ghergo IT20L0854968990000000401765 BCC di Filottrano filiale di Montefano
    , specificando nella causale “iscrizione al bando Premio Ghergo sezione giovane talento 2022”, o direttamente presso la sede dell’Associazione presentando il relativo modulo d’iscrizione compilato.

                                                                 

CALL

Ragusa Foto Festival e l’Accademia di Belle Arti di Catania, lanciano una call per talenti emergenti.
“Young photographers from Italian Academies” intende proporre una sezione volta a promuovere le ricerche più innovative di giovani fotografi formati all’interno dei corsi e delle scuole di fotografia presenti nelle Accademie di Belle Arti, negli ISIA, nelle Università italiane e nelle Istituzioni pubbliche e private di livello terziario. Un’apposita giuria valuterà e decreterà i 12 progetti finalisti e i tra essi i primi 4 classificati.

PREMIO

Tutti i 12 progetti finalisti saranno inseriti nel catalogo Young Photographers from Italian Academies prodotto dall’Accademia di Belle Arti di Catania.
Per i primi 4 lavori classificati sarà allestita un’esposizione nell’ambito delle mostre previste per l’anno 2021 dal 18 settembre al 2 ottobre presso una delle gallerie partner del Festival.

PER PARTECIPARE

Ogni Istituzione – Accademia di Belle Arti, ISIA, Corso di Fotografia di Livello Universitario, Istituzioni di promozione della Fotografia – potrà partecipare selezionando gli studenti partecipanti (min. 1 — max. 4) con i relativi progetti attinenti il tema proposto.
L’Accademia di Belle Arti di Catania, con il coordinamento del docente Rosario Antoci, si curerà di ricevere i progetti selezionati dalle singole Istituzioni, che le stesse invieranno a ypiacall@abacatania.it, entro sabato 10 luglio 2021.
Per la selezione possono essere inviati i file dei progetti in bassa risoluzione in formato PDF.

TEMA Il Desiderio.
Siamo tra la fine e l’inizio di una nuova era e abbiamo pensato di interrogarci sulla natura del desiderio, in quanto vera motivazione delle nostre azioni che spesso orienta le nostre scelte. Adesso che per l’emergenza Coronavirus servirà tanto coraggio per aggiornare la propria quotidianità, desiderare risulterà essenziale
per ricominciare a motivarci e a proiettarci nel futuro. Nell’era della libertà misurata dalla paura inconscia del virus, dei social media, della comunicazione istantanea e della precarietà amplificata, i progetti selezionati dovranno evocare il tema nelle sue forme diverse.

Ci sono più desideri che stelle nel cielo.

Di desideri nel mondo ce ne sono più delle stelle in cielo.
Che strano, la parola desiderio proprio dalle stelle
ha origine. Deriva da “de” e “sidera”, che in latino significa stelle e il “de” significa mancanza. Desiderare è il sentimento di chi non vede più le stelle e si smarrisce e si agita e le cerca. A quel tempo infatti l’uomo alzava gli occhi al cielo e per lui le stelle erano bellissime e di buon augurio. Senza stelle nasceva un’inquietudine, una brama per quello che non c’era. La parola per la prima volta appare in italiano nel 1243 e questo provava chi “sentiva la mancanza di ciò che è piacevole, necessario”.
Da questo significato in poi fino ai nostri giorni la parola è cresciuta e si è moltiplicata e ognuno ha il suo proprio desiderio. Un uomo in prigione desidera la libertà, un innamorato la sua amata, chi vive nel deserto l’acqua. Tutto ciò che ci manca diventa desiderio. Ogni uomo desidera qualcuno o qualcosa. Desidera, lo ottiene e desidera ancora. Qualche volta non desidera più e allora, per alcuni questo uomo è un saggio. Seneca scriveva: “Povero non è chi possiede poco, ma chi desidera di più”.
Il vero saggio è colui che non desidera. Ma noi forse non siamo saggi abbastanza, così ci muoviamo in questa costellazione di desideri. A ciascuno il suo, allora.

— Giovanna Giordano, Docente ABA Catania

DATE

Sabato 10 luglio 2021, deadline consegna progetti.
Sabato 24 luglio 2021 l’elenco dei progetti selezionati sarà comunicato in un apposito talk a Ragusa durante le giornate inaugurali del festival in programma da venerdì 23 a domenica 25 luglio.

GIURIA

Rosario Antoci artista, docente ABA Catania.
Gianluigi Colin artista, critico d’arte e cover editor de “La Lettura”.
Alfredo Corrao docente di fotografia e fotografo MIC.
Giovanna Giordano scrittrice e giornalista, docente di ABA Catania.
Enzo Gabriele Leanza docente, consiglio direttivo SISF.

RAGUSA FOTO FESTIVAL

Dal 2012 Ragusa Foto Festival è stato un incubatore di desideri per tanti fotografi emergenti dove imparare a riconoscere il proprio valore e il proprio percorso di crescita grazie al confronto con grandi autori di fama internazionale e con docenti e critici di primo piano. 
Nelle anni si è via via caratterizzato per un’attenzione crescente agli ambiti di interazione del linguaggio fotografico con l’antropologia delle immagini e dunque con le arti visive, l’urbanistica e l’architettura, la sociologia e la comunicazione sociale, l’archiviazione  e la documentazione di immagini e il design della comunicazione visiva. 

COME PARTECIPARE

Entro il 08/07/2021, tutti gli studenti LABA di Rimini, dovranno inviare i propri lavori realizzati per il concorso all’email segreteria.didattica@accademia.rimini.it tramite il servizio WeTransfer.
I docenti dei corsi di Fotografia valuteranno un massimo di 4 o un minimo di 1 candidati per partecipare al concorso.

Il Soroptimist premia giovani talenti della LABA di Rimini

Luna Ranieri, Davide Solieri e Rebecca Marini sono i vincitori del bando di concorso fotografico

Premiazione dei vincitori del bando di concorso fotografico del Soroptimist Rimini dedicato all’allestimento di “Una stanza tutta per sé” che è stata allestita per accogliere le denuncia delle donne vittime di violenza presso il comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri.

Il Soroptimist Club di Rimini ha deciso di chiedere la collaborazione della Libera Accademia di Belle Arti di Rimini per allestire la stanza e renderla più intima e accogliente per colore che nel dramma vi si dovessero recare. Da qui è nata l’idea del bando rivolto agli studenti del corso di Fotografia del professor Michele Ambroni, che appassionatosi subito al progetto ha saputo coinvolgere i suoi studenti.

Luna Ranieri, Davide Solieri e Rebecca Marini sono risultati i tre vincitori per l’abilità congiunta alla sensibilità con cui hanno saputo interpretare il drammatico tema e una menzione speciale è andata ad Eleonora Cavallini per aver sviluppato il tema della violenza di genere collegandola alle disparità in ambito lavorativo.

Tutti sono stati premiati dalla presidente Gabriella Vitri e da Giorgia Micheli referente del progetto.

Corriere di Romagna – 24-06-2021

Nell’ambito della sesta edizione del Premio di Fotografia Arturo Ghergo, l’Associazione Effetto Ghergo apre il bando per partecipare alla selezione del Premio al Giovane Talento 2021.

Sono previste due sezioni: Premio Nazionale e Premio Regionale (Marche). Il Premio nazionale è aperto a fotografi professionisti e studenti di scuole di fotografia e d’arte, pubbliche o private, residenti in Italia, mentre quello regionale esclusivamente a studenti di scuole di fotografia e d’arte, pubbliche o private, residenti nella regione Marche.

I lavori scelti saranno esposti nello Spazio Ghergo di Montefano, in una sala adiacente a quella con le opere del premiato alla carriera.

Nelle precedenti edizioni il Premio alla carriera è stato assegnato a Ferdinando Scianna, Maurizio Galimberti, Piero Gemelli Giovanni Gastel e Toni Thorimbert, mentre il Premio al Giovane Talento è stato conferito a Federico Sorrentino, Alessandro Scattolini, Matteo Natalucci, Federica Mazzieri, Luna Simoncini e Monia Marchionni.

Per partecipare alla selezione il candidato dovrà inviare da uno a tre lavori, di massimo 30 immagini ciascuno, esprimendosi in maniera libera e senza vincolo di tema, corredati da un testo descrittivo o critico e una propria biografia con foto.
La documentazione dovrà pervenire in formato pdf alla mail effettoghergo@gmail.com, entro il 31 agosto 2021, compresa la copia della ricevuta di pagamento. I partecipanti potranno richiedere il modulo d’iscrizione alla mail effettoghergo@gmail.com o presso la sede dell’associazione.

I risultati saranno comunicati entro il giorno 10 settembre 2021.

La giuria, diretta dalla fotografa internazionale Cristina Ghergo e dal curatore artistico Denis Curti, sarà composta da fotografi e critici di livello internazionale.

Saranno a carico dell’Associazione Effetto Ghergo la stampa delle foto esposte e l’ospitalità nei due giorni della manifestazione.

La quota di partecipazione ammonta a € 50,00 e potrà essere corrisposta nelle seguenti modalità:

Bonifico Bancario intestato a:
Associazione Effetto Ghergo IBAN IT64T0311168990000000004853, specificando nella causale “iscrizione al bando Premio Ghergo sezione giovane talento 2021”, o direttamente presso la sede dell’Associazione presentando il relativo modulo d’iscrizione compilato.

Clicca qui per scaricare la scheda di iscrizione al Concorso e qui per scaricare la locandina del bando di partecipazione.

In occasione della Giornata della Gioventù (YOUTHDAY), organizzata dalla Commissione Politiche Giovanili della Repubblica di San Marino, nella giornata del 12 agosto 2021, la Commissione intende promuovere un concorso fotografico social per sensibilizzare sull’argomento Giovani e Lavoro. Ai partecipanti si richiedono fotografie che abbiano come soggetti i giovani sul posto di lavoro, valorizzando o denunciando situazioni nel mondo del lavoro.

Le foto dovranno essere inviate assieme alla scheda di partecipazione compilata con posta elettronica all’indirizzo politichegiovanili@istituzioni.sm oppure utilizzando il sito Wetransfer gratuito (www.wetransfer.com). Se si sceglie quest’ultima opzione occorrerà inserire come e-mail di destinazione: politichegiovanili@istituzioni.sm. Non verranno accettate opere consegnate a mano.

I formati dei file immagini digitali dovranno essere jpeg (.jpg), solo orientamento orizzontale.

II file dovranno essere così nominati: nome.cognome.annonascita (esempio: ERIKA.ROSSI.95).

Le fotografie ricevute verranno stampate dalla Commissione e incorniciate tutte in ugual modo.

Il titolo delle opere dovrà essere menzionato solo sulla scheda di partecipazione, dove dovranno essere indicate anche gli altri dati richiesti.

Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie immagini.
La partecipazione è aperta a tutti i ragazzi e ragazze under 35, residenti a

San Marino o in Italia, senza distinzione fra dilettanti e professionisti.

La partecipazione al concorso implica automaticamente la completa accettazione del presente regolamento e la concessione, alla Commissione organizzatrice, del diritto di riproduzione delle fotografie, premiate ed ammesse, sui cataloghi, canali social ed altre pubblicazioni che abbiano finalità di propagandare la manifestazione e la diffusione della fotografia. La Commissione dichiara che le fotografie ricevute NON verranno utilizzate per scopi commerciali.

In base a quanto stabilito dalla Legge n. 171/2018, la partecipazione al concorso comporta, da parte dell’autore, l’autorizzazione al trattamento, con mezzi informatici o meno dei dati personali e alla loro utilizzazione da parte della commissione organizzatrice, e/o di terzi, da queste incaricati, per lo svolgimento degli adempimenti inerenti al concorso.

Le foto premiate e parte delle ammesse saranno visibili durante la giornata del 12 agosto presso il centro storico di San Marino e saranno postate sui profili social della Commissione.

Saranno escluse dal concorso, a giudizio insindacabile della giuria, immagini giudicate eticamente non corrette o che abbiano potuto recare danno al soggetto oppure all’ambiente.

Termine presentazione opere – 30/06/2021

COMPOSIZIONE DELLA GIURIA

n. 8 Membri della Commissione per le Politiche Giovanili n. 4 membri del Coordinamento per le Politiche Giovanili n. 2 fotografi professionisti
n. 2 rappresentanti delle Associazioni di categoria

PREMI IN BUONI SPESA PRESSO ATTIVITA’ DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO